14 maggio 2010

Leonardo Montemanni

Leonardo Montemanni (1971, Asmara, Eritrea) si accosta alla pittura grazie al padre Giovanni, dal quale apprende i rudimenti delle arti visive.

Frequenta l’Istituto d’Arte di Guidizzolo, Mantova, e poi si laurea all’Accademia delle Belle Arti di Brera. Nel 1988 l’incontro fatale con i Graffiti o il “Writing”: il graffitismo appena sbarcato in Europa rappresentava gli occhi dei primi pionieri, come Leo, una cultura affascinante e misteriosa che portava in sé i semi di una visione multi-etnica e culturale, sottendendo a un codice espressivo innovativo e giovane.

Naturalmente portato alla pittura, affronta con successo la sfida con la bomboletta spray: in pochissimo tempo viene riconosciuto nella scena italiana dell’aerosol-art come elemento di prima categoria. La pittura a carattere evocativo di Leo suggerisce una possibilità, attraverso il ricordo o il sogno, di esperienze condivise da tutta l’umanità.

Ti piace? Supportaci e condividi

Leggi i commenti (1)

Se ne parla anche su:

  1. [...] Luciana Matalon è lieto di presentare BIANCO O NERO, la prima personale di Leo, al secolo Leonardo Montemanni, tra i più originali e promettenti artisti di Street Art del panorama italiano, tanto da esporre [...]

Replica al commento si Bianco Nero @ Milano/Monza | Urbantrash Graffiti Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>